La nostra scuola propone ogni anno un corso di PSICOMOTRICITÀ tenuto da un diplomato in Psicomotricità relazionale presso l’Istituto Italiano di Psicologia della Relazione di Zelarino e coordinato da uno psicologo. Dopo aver diviso i bambini in piccoli gruppi, con l’uso di semplici materiali come palloni, cuscini, stoffe e giornali, lo psicomotricista guida il bambino nei vari tipi di gioco (senso motorio, simbolico e di socializzazione) evidenziando gli aspetti positivi del suo giocare ed ampliando e arricchendo il movimento e l’espressività. Poiché proprio nel periodo evolutivo dai 3 ai 6 anni il bambino si esprime moltissimo attraverso il corpo e il movimento e supera la fase egocentrica per aprirsi a relazioni con gli altri è evidente che la psicomotricità relazionale sia utilissima per potenziarne l’equilibrio armonico, promuoverne lo sviluppo psico-affettivo e sviluppare l’interdipendenza, la collaborazione e la socializzazione nel gruppo. Gli effetti positivi della psicomotricità relazionale nei bambini sono stati negli anni evidenziati sia dalle insegnanti che dai genitori. Proprio per questo la scuola organizza ora anche dei corsi pomeridiani in orario post-scolastico.